Etichettatura ambientale imballaggi: obbligo sospeso parzialmente

A partire dall’entrata in vigore del D. Lgs. 116 del 3 settembre 2020 e dell’obbligo dell’etichettatura ambientale di tutti gli imballaggi immessi al consumo in Italia, il Sistema Conai ha costantemente supportato tutti i produttori nella disamina della norma, fino a presentare lo scorso 16 dicembre le “Linea Guida sull’etichettatura ambientale degli imballaggi”: un documento realizzato in collaborazione con l’ Istituto Italiano Imballaggio e grazie al coinvolgimento di numerosi attori quali imprese, enti e associazioni di categoria (Confindustria, UNI, Federdistribuzione) che si sono confrontati sugli obblighi e prescrizioni dettati dal D.Lgs. 116/2020 al fine di proporre un’interpretazione della norma condivisa e univoca da sottoporre alle Istituzioni sull’argomento.

read more

Iscrizioni in 2-bis: Attenti alla scadenza dell’iscrizione (autorizzazione) all’Albo Gestori Ambientali

Tutte le imprese iscritte all’Albo Nazionale Gestori Ambientali devono monitorare la data di scadenza della propria iscrizione al fine di poter continuare a svolgere le attività per le quali sono iscritte all’Albo.

In particolare per le imprese iscritte in categoria 2-bis, la durata del provvedimento di iscrizione è decennale (è facile quindi dimenticarsi della scadenza se non monitorata correttamente!).

Il 25 Dicembre 2020 scadranno tutte le iscrizioni rilasciata dal 15 Aprile 2008 al 25 Dicembre 2010 (data di entrata in vigore del D.Lgs. 205/2010).

read more

R.E.N.T.RI….il nuovo spettro della tracciabilità dei rifiuti

Possiamo cambiare il nome alle cose ma le cose restano le stesse….e’ forse questo il caso?

Per quanti sono nel settore dei rifiuti da anni il nome SISTRI evoca ricordi pochi piacevoli.

Il SISTRI ovvero il Sistema di Tracciabilità dei rifiuti che avrebbe dovuto soppiantare i classici e tanto cari registri di carico e scarico, formulari di identificazione dei rifiuti (in carta chimica) ed il MUD è stato un fallimento compreso appieno solo a Gennaio 2019 quando fu definitivamente abrogato dopo una serie di false partenza, diritti incamerati per anni, malfunzionamenti, eccezioni normative che hanno stravolto la gestione dei rifiuti e soprattutto doppi binari praticamente inutili.

read more

ADR_ESENZIONI

I rifiuti pericolosi viaggiano sempre in ADR?

Al fine di tranquillizzare i lettori diamo subito la risposta alla domanda posta nel titolo di questo articolo: No.

Non tutti i rifiuti pericolosi viaggiano in ADR.

E’ errata convinzione che vi sia una diretta corrispondenza tra i codici CER dei rifiuti pericolosi ed il regolamento ADR.

Le motivazioni che conducono i Produttori di rifiuti ed in alcuni casi anche i trasportatori ad adottare tale convinzione sono molteplici e frutto di diverse situazioni e condizioni che non staremo qui ad illustrare.

read more